Il Giardino dei Pensieri - Studi di storia della Filosofia
Gennaio 2009

Michela Dongu e Manuela Sini
Pluralità del Medioevo
Schede per immagini
[Vedi anche l'indice Scolastica]


Le schede che proponiamo accompagnano la nostra Lezione "zero" sulla Pluralità del Medioevo e sono state progettate per un uso in aula. 

Scheda 1.
La circolazione dei testi: Platone e Aristotele
(Scheda in preparazione)
La scheda ha come obiettivo principale rendere fruibile agli studenti le principali tappe del percorso cronologico seguito dalle opere dei due filosofi greci, proponendo, in differenti colori, l’opera di traduzione e diffusione dei testi principali. Ci si potrebbe soffermare sui temi delle traduzioni, delle trasmissioni dei saperi veicolate dai testi in viaggio e per esempio prendere in considerazione un’opera specifica del panorama filosofico, quale la Metafisica di Aristotele, e seguirne gli spostamenti attraverso luoghi e secoli, coinvolgendo attivamente gli studenti, magari suddivisi per gruppi, e chiedendo loro di creare delle carte da esporre al resto della classe. L’utilizzo più propizio la legherebbe ai paragrafi relativi ai centri di diffusione del sapere e alle translationes.

Scheda 2 
Le "Traslationes studiorum"

La scheda, suddivisa in quattro sezioni hanno come obiettivo principale quello di contestualizzare, col supporto delle immagini, il movimento di traslazione degli studi e di mostrare gli spostamenti e le nascite dei centri di elaborazione e diffusione della cultura. Esse potrebbero venir utilizzate in due modi:
- presentate e commentate dall’insegnante, darebbero la possibilità agli studenti di meglio comprendere il movimenti dei centri di diffusione degli studi attraverso percorsi geografici;
- realizzate indipendentemente dagli studenti, permetterebbero loro di assumere padronanza con materiali visivi e informatici, contestualizzati secondo una prospettiva storico-geografica.

Scheda 3
Le linee dei tempi
La funzione principale di questa scheda è restituire alla percezione lo svolgersi di vicende planimetriche che si articolano in tempi non coincidenti. Tre linee di colori diversi sono i tre terreni da cui si dipartono i fili del mondo medievale cristiano, di quello islamico e di quello ebraico. Queste linee- dal colore specifico che richiama il luogo dal quale hanno preso origine- a volte si incontrano e delineano percorsi comuni di conoscenze, di fatti, di personaggi. La pagina allegata ha carattere di esempio. Può essere immaginata come una grande pagina da "riempire" insieme agli studenti (per esempio con modalità ipertestuali), anche in fase di verifica-valutazione, durante lo svolgimento di tutto il modulo di filosofia medievale.